giovedì 25 marzo 2010

Petti di pollo sautés (Artusi)

Eccomi con la prima ricetta dell'Artusi da me provata...se vi interessa la spiegazione dell'autore con il suo linguaggio artificioso eccola quì di seguito...più giù troverete la ricetta a parole mie con le foto :)

"Il miglior modo di cucinare i petti di pollo mi pare che sia il seguente, perché riescono delicati al gusto e fanno tale comparita che un petto di cappone può bastare in un pranzo per quattro o cinque persone. Tagliate i petti a fette sottili quasi come la carta, date loro la miglior forma che sarà possibile e dei minuzzoli che ricavate nel ripulir bene lo sterno, formatene un intero pezzo, unendoli insieme e schiacciandoli. Poi conditeli con sale e pepe e metteteli in infusione nelle uova frullate. Dopo qualche ora passateli nel pangrattato fine e cuoceteli col burro nella sauté o in teglia. Se li aggradite naturali basta l'agro di limone; se poi li volete coi tartufi potete trattarli come le cotolette del n. 312, oppure nella maniera che segue: Prendete un tegamino di metallo, versate nel medesimo tant'olio che appena ne ricuopra il fondo, distendete un suolo di fettine di tartufi, spargendovi sopra pochissimo parmigiano grattato e una presa di pangrattato. Ripetete la stessa operazione per tre o quattro volte, secondo la quantità, e per ultimo condite con olio, sale, pepe e qualche pezzettino di burro, il tutto a piccole dosi perché non nausei. Mettete il tegame al fuoco e quando avrà alzato il bollore annaffiate con un ramaiolino di sugo di carne o di brodo e un po' d'agro di limone. Ritirate presto dal fuoco questo intingolo e versatelo sopra i petti già rosolati nel modo anzidetto. Non avendo i tartufi, servitevi di funghi secchi rammolliti tritati all'ingrosso, e se manca l'agro di limone ricorrete al sugo di pomodoro o alla conserva."
Ricetta spiegata da me e con le dosi da me utilizzate:
Ingredienti:
2 fettine di petto di pollo
1 uovo sbattuto
un pizzico di sale
burro
pepe
pangrattato
succo di mezzo limone

Procedimento:
Mettere in una ciotola l'uovo, aggiungere pepe e sale e sbattere con una forchetta.Disporre nella ciotola le fettine di petto di pollo e lasciare in infusione per un ora(nel frigo). Prendere le fettine e passarle nel pangrattato. In una padella mettere un pò di burro tagliato a pezzetti, disporre le fettine e far cuocere sul fuoco, voltando da una parte e dell'altra. Una volta pronte, spremere su di esse il mezzo limone e servire.

Buonissimo e morbido!!

29 commenti:

  1. cara francy direi che l’Artusi piò essere più che fiero del tuo capolavoro!!!! un bacio

    RispondiElimina
  2. oggi ...ho pensato...
    vediamo cosa ha preparato "Memole" o meglio Francy!
    Wow appena li ho visti, ho subito pensato che è una vita che non li faccio cosi'..ogni tanto ci vuole anche il fritto, fantastico!!
    Un bacetto Elisa

    RispondiElimina
  3. dai.. sai che l'ho mangiato ieri sera?? non è che mi spii??? hihihihihihi

    RispondiElimina
  4. Per Fabiana: Grazie :)

    Per Elisa: hai ragione, ogni tanto non guasta, kiss :D

    Per Pasticciona: Ah ah, si ti stavo spiando dalla finestra e tu non te ne sei accorta :)

    RispondiElimina
  5. li adoro li ho fatti l'altro giorno. A me i petti di pollo piacciono in tutti i modi. ;)

    RispondiElimina
  6. iL LIBRO DI CUCINA DI PELLEGRINO ARTUSI LO LETTO MILLE VOLTE E TROVO CHE SIA SEMPRE UNA FONTE FANTASTICA DI IDEE PECCATO CHE CON UN TRASLOCO L'HO PERSO MA LO VORREI RICOMPRARE!!!!! IN EFFETTI MOLTE RICETTE, COME HAI FATTO TU, VANNO RITOCCATE PERCHè SONO TROPPO MACCHINOSE E RICCHE DI INGREDIENTI!!!! BACIO DA ALE

    RispondiElimina
  7. segnata.......ti farò sapere quando la faccio...

    RispondiElimina
  8. Francesca pure l'artusi..che modo di esprimersi,è sempre affascinante rileggere le sue ricette.Uè stà cotolett parla chiaro..Ciao Franci!!

    RispondiElimina
  9. Frà che bella la spiegazione della ricetta dell'Artusi,ti incanta con il suo modo di parlare, bella anche la ricetta!!

    RispondiElimina
  10. Per mimì: anche a me :)

    Per Ale: ciao Ale, che bello, anche tu l'hai letto quindi :) Hai visto che belle tutte le salse che propone?? Una più interessante dell'altra!

    Per Fabiola: ok,se la provi fammi sapere :)

    Per Damiana e Malù: Ecco le parole giuste! "affascinante" e "incanta"!! vero, il suo modo di spiegare le ricette è affascinante e incantevole allo stesso tempo :)

    RispondiElimina
  11. ciao complimenti per il blog!
    ho letto la tua domanda circa la marmellata di limoni. i barattoli si bolliscono quando c'è bisogno di sterilizzarli, soprattutto se pensi di consumare la marmellata tra molto tempo...io però non lo faccio più perchè...era un gran lavoraccio!!!!
    sotto la categoria "confetture e marmellate" trovi come si sterilizzano i barattoli nel forno da vuoti prima della cottura. molto più facile e veloce.
    fammi sapere.... ;-)

    RispondiElimina
  12. Ciao Polinnia, grazie per la risposta! Si prima li sterilizzo sempre, il dubbio era sul dopo , se anche per quella di limoni si da il bollo prima di conservarli. Grazie :)

    RispondiElimina
  13. Francesca, sono buonissime queste fettine di pollo così cucinate, Luca ne va matto ed è da tanto che non gliele preparo! Prendo nota e metto in lista per la cena di sabato!
    Baci da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  14. Francy car, non presentarmi queste cose.... potrei mangiarne a camionate. Le faccio anche al forno. Grazie per avermeli ricordati, i farò prestissimo. A domani, bacio.

    RispondiElimina
  15. Ciao sabrina, son contenta che vi piacciono :)

    RispondiElimina
  16. Un risultato davvero ottimo,un piatto davvero gustosissimo :P

    RispondiElimina
  17. Per Crì: anche al forno? Interessante!

    Per Nanny: Grazie cara :)

    RispondiElimina
  18. Buonoooo... io la chiamo cotoletta di pollo :-P!!!
    Bravissima.
    baci e buon w.e.

    RispondiElimina
  19. Ciao Betty, buon week-end anche a te!

    RispondiElimina
  20. ciao Francy! piacere di conoscerti, a guardare il tuo blog mi viene già l'acquolina in bocca!!
    grazie per essere passata ed esserti iscritta al mio candy, a presto e un bacio :-)
    Giulia

    RispondiElimina
  21. ciao Francesca! bella ricettina... anche a me piace cucinare il pollo, in particolare proprio il petto di pollo ;-)

    RispondiElimina
  22. ciao! anche io ho provato un paio di ricette dell'Artusi e non ne sono rimasta delusa... complimenti per queste buonissime cotolette! ciao ciao
    Vale

    RispondiElimina
  23. Per Getta: Ciao, bentrovata, piacere mio :)

    Per Andrea: ho dato un occhiatina, interessante :)

    RispondiElimina
  24. Ciao vale, non vedo l'ora di provarne anch'io delle altre :)

    RispondiElimina
  25. Buonissima e morbidissimissimaaaaaaaaaaaa

    RispondiElimina
  26. Ciao lady cocca, grazie per la visita :)

    RispondiElimina
  27. Io AMO le "cotolette"... Mmmmmhh :P

    RispondiElimina
  28. Anche io Lulù :) con il limone poi, mhhhhh!!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...