lunedì 28 gennaio 2013

Rustico al vino bianco farcito con le cime di rapa


  

Mi sono state regalate un bel pò di cime di rape provenienti direttamente dall'orto di parenti. Un pò le ho utilizzate per le classiche "orecchiette pugliesi con le cime di rapa", mentre altre le ho adoperate per realizzare questo rustico con l'impasto al vino bianco e ripieno di cime di rape stufate, consigliato da una zia che mi ha rivelato la ricetta ! Per il vino e l'acqua bisognava andare "ad occhio" ma io ho pesato gli ingredienti man mano che li aggiungevo, in modo da potervi dire il quantitativo esatto da utilizzare. Buonissimooo ^_^

 

Ingredienti:
1Kg di farina (per pizza e focacce)
1 cubetto di lievito di birra
200 gr di olio extravergine di oliva
3 cucchiaini scarsi di sale
350 ml circa di vino bianco
100 ml di acqua tiepida

Inoltre:
una cipolla
olio
cime di rapa
sale
qualche foglia di alloro
un bicchiere di vino bianco

Procedimento:
Stufare le cime di rapa: Mettere in un tegame l'olio e la cipolla tritata e lasciar soffriggere. Aggiungere le cime di rapa e coprirle con un coperchio di diametro inferiore a quello del tegame e lasciar cuocere mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno. Verso metà cottura aggiungere l'alloro, il sale e il vino bianco. Quindi lasciar stufare (lasciando sempre il coperchio sulle rape) e mescolando di tanto in tanto. Una volta cotte spegnere la fiamma,eliminare le foglie di alloro e lasciar freddare.

Sciogliere il sale in 50 ml di acqua tiepida e, a parte, sciogliere anche il lievito di birra in altri 50 ml di acqua tiepida.
Nella ciotola dell'impastatrice (ma si può impastare anche a mano se preferite) versare la farina e il sale sciolto in acqua. Aggiungere l'olio, il vino bianco leggermente riscaldato (deve essere tiepido) e il lievito sciolto nell'acqua tiepida e impastare il tutto fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo. Dividere in due panetti uguali e lasciar lievitare lontano da correnti d'aria per circa un ora.
Stendere il primo panetto su un foglio di carta forno e adagiarlo sulla teglia.
Distribuire le cime di rapa in maniera uniforme.


Stendere anche il secondo panetto e disporlo sul ripieno. Fare il risvolto ai bordi e sigillare bene. Bucherellare la superficie con una forchetta.


Infornare in forno preriscaldato a 200° per circa 30 minuti.


27 commenti:

  1. Un rustico con una buona imbottitura....le cipolle si potrebbero evitare? Bay bay!

    RispondiElimina
  2. E' assolutamente da provare! Io ADORO le cime di rapa *o*

    RispondiElimina
  3. Visto che devo ancora cenare, poso venire lì da te? Quanto me gusta quella farcitura :D! Un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
  4. Mamma mia che buonooo!! la focaccia poi deve essere morbidissima!!
    Baci

    RispondiElimina
  5. ottimo questo rustico...deve essere saporito!!!

    RispondiElimina
  6. Ne hai fatto un uso eccezionale delle tue cime di rapa. Complimenti.

    RispondiElimina
  7. Bella e buona questa focaccia, che delizia, complimenti.

    Mon'Em Cuisine

    RispondiElimina
  8. Sei veramente unica.. che stupendo rustico e che bontà! :D Un abbraccio, buona settimana cara!

    RispondiElimina
  9. bellissima idea!
    passa anche da me se ti va!

    RispondiElimina
  10. Deve essere troppo buono!!!!! un bacione

    RispondiElimina
  11. uan gran bella torta rustica molto golosa

    RispondiElimina
  12. adoro le torte rustiche, proprio come questa, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  13. Che golosità. Avrei proprio voglia di una focaccia, calda, morbida e farcita. In questa pessima giornata mi risolleverebbe il morale!

    RispondiElimina
  14. Che bello quando gli orti iniziano a produrre i loro frutti... i nostri piatti ne guadagnano sicuramente nel gusto. E vuoi mettere essere sicuri che siano prodotti di altissima qualità?
    Grazie alla zia che ti (e ci) ha regalato questa bellissima ricetta.

    RispondiElimina
  15. Quanto mi piace questa ricettina!!!! sai che non ho mai abbinato questa verdura ne alle cipolle ne al vino ma siccome mi fido di te..la provo sicuramente!!

    RispondiElimina
  16. da noi si chiamano scacciate e sono tanto buone..le cime di rapa non li trovo quindi mi permetto di addentare,seppur virtualmente la tua fetta...brava Francy!

    RispondiElimina
  17. Bhe potevi anche chiamarmi!! Io adoro le cime di rapa, e la tua focaccia ha un aspetto delizioso e sofficioso. Brava
    Iris

    RispondiElimina
  18. Ciao stellina, amo le cime di rapa, il loro sapore così deciso e forte, non le ho mai fatte così, ma credimi, le farò, di sicuro fatte così saranno ancora più buone. Bravissima , come sempre!!! Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara,son felice di averti dato una nuova idea per cucinarle :) ricambio i bacioni, buon week end !

      Elimina
    2. Chiedo venia, mi sono dimenticata di farti le congraturazioni per la medaglia : bravissima stellina ... evvai!!!!!! meritatissima ^.^

      Elimina
    3. Grazie mille, sei sempre tanto cara

      Elimina
  19. buona questa focaccia,e cuanto mi piace questa ricettina. Grazie mille

    RispondiElimina
  20. Complimenti per il blog !È davvero bello!!!
    TI aspetto nel. mio !!
    A presto!!!!! :)

    RispondiElimina
  21. Ecco con questo dinanzi ai miei occhi potrei capitolare cara Francy... mi credi che sono le cose per cui farei follie? E già immagino il sapore meraviglioso di quelle cime di rapa, che io le mangio buone solo quando vado giù da mia nonna! Figurati a Torino che gusto hanno! Ti invidio un pò lo ammetto, che abitare in certi luoghi ;) a volte è proprio un privilegio! Un bacio grande ^__^ Any

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...